Roma, Museo Nazionale Romano delle Terme, Mausoleo del Quadraro (sec. I a.C.)

29 Giu. 2017
Particolare di uno degli stucchi della volta

Sta per iniziare l'ultima fase del lungo e complesso restauro degli stucchi staccati delle pareti e della volta del Mausoleo.

Gli eccezionali stucchi della tomba ipogea del I sec. a.C., particolarissimi per qualità tecnica e repertorio decorativo, erano stati staccati dalla struttura originaria, rintracciata nel 2007 nello scavo archeologico dell’Acquedotto Felice. Il restauro, diretto dall’Arch. Giuseppe Morganti, ci è stato affidato nel 2010: il lavoro, estremamente complesso, ha visto il trattamento degli oltre 290 frammenti con operazioni conservative e la preparazione dei retri per il rimontaggio sui nuovi supporti.

La ricostruzione dell’ambiente ipogeo all’interno di un apposito ambiente sotterraneo nel Museo delle Terme ha richiesto

una complessa progettazione e l’impiego di modelli 3D per la ricomposizione su supporti e struttura di sostegno innovativi dei frammenti tridimensionali.

Il lavoro, condotto in collaborazione con Equilibrarte, permetterà di restituire l’opera nella sua forma originaria. Nei prossimi mesi affronteremo il lavoro finale di presentazione estetica che consisterà nella esecuzione di tutte le stuccature di giunzione tra i pannelli e di raccordo cromatico generale.

 

Salva

Salva