Un nuovo CdA, un nuovo Presidente

17 Lug. 2017

Dal 14 luglio 2017 la CBC ha dei nuovi rappresentanti, pronti alle sfide che ci aspettano nei prossimi anni

Da tempo ci siamo posti il problema di come modificare il nostro assetto organizzativo, economico e tecnico in vista di un necessario ricambio di risorse umane nella gestione ordinaria e strategica della CBC.

L’esperienza acquisita dalle nostre socie più mature, molte delle quali fondatrici della CBC, rappresentano un valore significativo e fondamentale. Le linee guida del lungo percorso dalla nascita della CBC si possono forse così riassumere: rendere riconoscibile e affidabile, in un mondo allora appannaggio di operatori singoli, spesso carismatici, un gruppo portatore di talenti complementari, uniti in un’unica esperienza. A questo impegno è seguita l’avventura di trasformarsi in impresa, per rispondere efficacemente all’ingresso nel mondo degli appalti e alla sfida dei grandi cantieri, iniziati in particolare con il Progetto Fori negli anni ’80. Un altro percorso, imboccato da subito e mai abbandonato, è stato far emergere un linguaggio specifico della professione, come approccio ai temi tecnici delle opere d’arte.

Ora questo grande bagaglio viene affidato ad un nuovo Consiglio di Amministrazione composto da tre giovani socie che da molti anni contribuiscono, con professionalità e dedizione, alla crescita della cooperativa.

Angela Amendola, in CBC dal 1996 e membro del CdA dal 2008, è stata scelta come nuovo Presidente. Le ragioni risiedono nella sua capacità di abbinare una pratica operativa e gestionale degli impegnativi progetti a lei affidati con una buona visione dei temi generali. Il carattere solare e la grande empatia la rendono preziosa come front woman del gruppo! I lavori che più l’hanno coinvolta: il restauro della Pietà Rondanini di Michelangelo, della Torre di Pisa e della Fontana di Trevi.

Caterina Barnaba, in CBC dal 1994 e anche lei membro del CdA dal 2008, è diventata nel tempo una figura essenziale per la nostra impresa. Il suo rigore, di metodo e contenuto, ha prodotto risultati tangibili sia dal punto di vista tecnico-operativo che da quello della gestione complessiva. Fra i tanti progetti a cui ha partecipato il restauro della Torre di Pisa, la Casa dei Vetii e della Venere in Conchiglia a Pompei. Attualmente è responsabile del cantiere di restauro del Ciclo di Sant’Orsola di Carpaccio, nelle Gallerie dell’Accademia a Venezia.

Irene Zuliani, la nostra socia più giovane, in CBC dal 2010, e Responsabile Gestione Qualità da ora in avanti, coniuga la freschezza dell’età con la serietà con cui ha condotto i progetti a lei affidati. Fra le sue esperienze  il lungo e complesso restauro degli stucchi del Mausoleo del Quadraro, ancora in corso,  i cantieri sugli affreschi della Chiesa di San Pietro in Vineis ad Anagni e sui dipinti di Veronese nella Chiesa di San Sebastiano a Venezia.

A loro il nostro augurio di buon lavoro e buon divertimento!